I FORUM DI MILLESTORIE
I FORUM DI MILLESTORIE
Home | Profilo | Registrazione | Pubblicazioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Dimenticata la tua Password?

 All Forums
 le PAROLE, le IMMAGINI, i SUONI per dirlo
 LIBRI
 I DOLORI DEL GIOVANE WERTHER
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

susysusy
Autore

Italy
3522 Posts

Posted - 10 Feb 2006 :  13:47:57  Show Profile  Reply with Quote
“I DOLORI DEL GIOVANE WERTHER”

di Johann Wolfgang Goethe


Romanzo che fece scandalo alla fine del diciottesimo secolo, uscì nel 1774 e fu rielaborato nel 1782, alla sua uscita ebbe molto successo ed in soli quattro mesi conquistò tutta l’Europa. Purtroppo però, come ogni fenomeno di costume, creò un crescendo di imitazioni del protagonista, ed alcuni giovani, dopo aver letto la storia si impersonarono talmente tanto nel protagonista, sfortunato ma anche debole di spirito, togliendosi la vita alcuni addirittura tenendo nelle tasche il libro.
Questa è la storia, sotto forma di lettere, di un giovane che, innamoratosi di una donna già sposata, descrive al meglio la sua sofferenza, il suo tormento per un amore che non potrà mai nascere, amore puro, sincero, che fa bene e male al tempo stesso, e se da una parte c’è la lei in questione che sembra cedere ogni tanto alla sua corte, per poi fuggire e allontanarlo, il protagonista l’insegue in ogni spostamento, non si dà pace fino a quando, all’ennesimo rifiuto decide di togliersi la vita.
Bellissima la scrittura usata da Goethe, minuziosa nei particolari e adatta per capire la personalità difficile del personaggio in questione che risulta insicuro, esitante a volte quanto forte, vigoroso, vivace quando pensa o vede l’amata.

“Sono contento e felice , quindi non posso che essere un pessimo testimone. Un angelo!...E’ così che ognuno dice della sua bella , non è vero? E tuttavia non so dirti quanto è perfetta e neppure perché è perfetta. Basta:si è presa tutto il mio cuore”

“Mio caro amico! Mi struggo in questa incertezza, che è anche la mia consolazione: forse mi ha cercato con gli occhi! Forse!...Buona notte!
Oh, che bambino sono!”

“Oh qual fremito sento nelle vene quando il mio dito sfiora inavvertitamente il suo”


"un uomo solo davanti al muro è un uomo solo ma due uomini che guardano il muro è un principio d'evasione"
Jack Folla

susysusy
Autore

Italy
3522 Posts

Posted - 10 Feb 2006 :  20:23:31  Show Profile  Reply with Quote
Grazie per lo sticky

"un uomo solo davanti al muro è un uomo solo ma due uomini che guardano il muro è un principio d'evasione"
Jack Folla
Go to Top of Page

n/a
deleted

5178 Posts

Posted - 11 Feb 2006 :  16:43:31  Show Profile  Reply with Quote
Mitico!

Ivano
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
I FORUM DI MILLESTORIE © MILLESTORIE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05