I FORUM DI MILLESTORIE
I FORUM DI MILLESTORIE
Home | Profilo | Registrazione | Pubblicazioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Dimenticata la tua Password?

 All Forums
 le PAROLE, le IMMAGINI, i SUONI per dirlo
 ROMANZI E SAGGI
 1B. Saggio:"Mio intervento a un Congresso"
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 19 Jun 2006 :  08:26:57  Show Profile  Reply with Quote
Il mio contributo verte sul problema della dedicazione a s. Agata della chiesa fatta presumibilmente erigere dal goto Ricimero tra il 460 ed il 472 nella zona della Suburra in Roma. La chiesa è quella ancora oggi chiamata s. Agata dei Goti, ma che fosse già in origine dedicata a s. Agata, come alcuni opinano, è, ritengo, altamente improbabile. La connessione all'origine di tale edificio con la martire catanese, infatti, non si può rilevare ne' dal testo dell'epigrafe dedicatoria di Ricimero, ne' dal mosaico absidale con Cristo e gli Apostoli conservato fino al '500. Nel III libro dei Dial. Gregorio M. (ca 594) narra particolareggiatamente la lustrazione della chiesa ariana che si volle dedicare alla fede cattolica con l'introduzione delle reliquie dei martiri S. Sebastiano e S. Agata verso il 592. La riconsacrazione al culto cattolico di una chiesa già ariana, non fu un fenomeno isolato, bensì fece parte di un piano di energica opera di cancellazione di tracce eretiche portato avanti nel corso del VI sec. Esempi di sistematico ripristino dell'ortodossia, infatti, vengono offerti da Ravenna, dove il vescovo Agnello (558-590) aveva riconciliato molte chiese fatte erigere da Teodorico. L'elenco delle chiese contenuto nel Lib.Pont. di Agnello Ravennate, stilato coi nomi delle nuove intitolazioni ma il riferimento al loro costruttore ed al sito topografico, comprende s. Eusebio, s. Giorgio, s. Sergio, s. Zenone, s. Teodoro, s. Martino. Tutti questi edifici di culto avevano in origine un'altra intitolazione: s. Teodoro si chiamava, ad esempio, chiesa dell'Anastasis e s. Martino, l'attuale S. Apollinare Nuovo, era dedicata al Salvatore. La cosa più notevole è che tutte queste nuove intitolazioni furono fatte nel nome di santi la cui venerazione aveva un significato specifico come baluardo dell'ortodossia. In questo contesto faccio notare che proprio a Ravenna esisteva, prima della cacciata dei Goti, un edificio di culto cattolico dedicato a s. Agata che non aveva alcuna relazione con vicende ariane. Quando dunque a Roma Gregorio M. intraprese la stessa opera di riconciliazione e conseguente ridedicazione, si comportò in modo analogo a quello del. vescovo ravennate e pose ogni chiesa già ariana sotto la protezione del santo "giusto", la cui immagine avesse cioè chiari riferimenti alla battaglia vinta contro l'arianesimo. Ecco infatti s. Severino, l'apostolo del Norico, prescelto a tutela della chiesa iuxta domum merulanam che per lungo tempo era stata sede di superstitio ariana. Ed ecco s. Sebastiano, soldato e considerato tra i sette difensori della Chiesa nella catalogazione di Gregorio M., che, insieme a s. Agata, nel nostro caso, difende l'ortodossia della basilica di Ricimero. Ma proprio nel nostro caso si è cercato di individuare le peculiarità che contraddistinguono s. Agata e che la fecero scegliere quale eponima di edifici di culto eretico nel momento della loro ridedicazione. E' probabile che la ragione di questa preferenza possa essere ricercata un uno dei più antichi miracoli che i Catanesi attribuirono a questa santa. Nell'VIII capitolo della silloge di miracoli presentata dagli Act.Sanct., Catana per S. Agatham contra hostes defensa, si narra la liberazione della città dai Goti nell'anno 535, così come ci informa anche Procopio nel Bellum Gothicum. La resa immediata di Catania, prima postazione attaccata dalla armata romana, è l'evento cui ci si riferisce quando si afferma che questa subitanea liberazione della città venne attribuita dai Catanesi meritis S. Agathae. Si tratta dunque di un preciso intervento di s. Agata nei confronti del pericolo goto. Quest'evento così significativo, unitamente al fatto che la diffusione del culto della martire è ampiamente attestata in Italia fin dal V sec. sono senza dubbio una buona ragione per motivare la scelta di Gregorio M., i cui rapporti con la Sicilia furono fortissimi e sono ampiamente conosciuti. Inoltre mi sembra, a differenza di altri, che la presenza di Amali Goti provenienti dall'isola ed insidiatisi in Roma all'epoca di Ricimero avvalori ulteriormente l'intitolazione gregoriana. Ritengo dunque che, accettata per Agata la qualifica di santa "che si batte contro gli eretici", il suo nome accanto a quelli di Martino, Severino, Eusebio, Teodoro e tutti gli altri santi soldati non sia affatto un'inesplicabile intrusione, anzi confermi la scelta oculata dei nuovi patroni per le reintitolazioni di chiese già ariane.
Se fosse poi esatta, come credo, l'identificazione dell'oratorio del Monte della Giustizia a Roma con s. Agata in Esquilino, si avrebbe un'ulteriore conferma del senso ben preciso della intitolazione a questa santa di chiese con un passato ariano da correggere. Anche l'oratorio sorgeva in una zona di abituale residenza delle milizie barbare ed in cui si manifestò più vivo l'arianesimo, anch'esso aveva nell'abside la raffigurazione di Cristo tra gli Apostoli. Se è vero dunque, che l'oratorio è s. Agata in Esquilino il nome gli venne certo dato non dai suoi costruttori ariani, ma da chi lo riconsacrò al culto cattolico, probabilmente nel VI sec.





Il sentimento, la tenerezza,la facile eccitabilità delle vibrazioni spirituali,
ecco in fondo la mia dote con la quale devo far fronte alla vita.
(H. Hesse)

Edited by - Ce lia on 10 May 2007 08:56:16

n/a
deleted

6865 Posts

Posted - 19 Jun 2006 :  14:46:12  Show Profile  Reply with Quote

Sempre tutti da leggere i tuoi saggi.
Mi dai il permesso di stamparle, Ce'?
Vorrei tornare a Roma per poter guardare
con altri occhi le Chiese, gli edifici,
le piazze e sapere cosa sto vedendo.
Grazie, un abbraccio

Ascolta la donna quando ti guarda ~ non quando ti parla . . .
KAHLIL GIBRAN
Go to Top of Page

n/a
deleted

276 Posts

Posted - 08 Jul 2006 :  17:27:42  Show Profile  Reply with Quote
Ho letto con molto interesse la tua ricerca. San Gregorio Magno, Procopio ... ci sono particolari che ho incontrato anch'io nei miei appassionanti studi sulla storia della Sardegna. E' possibile leggere altri tuo lavori ? grazie a presto.
Go to Top of Page

sergio
Autore

Italy
895 Posts

Posted - 08 Jul 2006 :  21:36:39  Show Profile  Reply with Quote
Brava Cecilia...come il solito!
Per quanto riguarda Giusal, accontentalo è uno che apprezza questi lavori ed è uno che scrive saggi molto interessanti.

Edited by - sergio on 08 Jul 2006 21:38:22
Go to Top of Page

pecco
Autore

Italy
11704 Posts

Posted - 09 Jul 2006 :  09:54:25  Show Profile  Reply with Quote
Interessante... Io ho aiutato un amico a fare una tesi di Architettura su San Francesco a Ripa, mentre sono un abituale frequentatore di due chiese paleocristiane: San Lorenzo e Santa Croce in Gerusalemme.

Per me, sì, ma anche per gli altri.
Go to Top of Page

itinera
Autore

393 Posts

Posted - 02 Mar 2007 :  14:19:05  Show Profile  Reply with Quote
Sant'Agata dei Goti mi ricorda il passato. C'è un collegio lì, o c'era, che ospitata studentesse fuorisede tra le quali c'era una mia collega di studi... Nel giardino del collegio studiavamo Storia Romana per affrontare Mazzarino... mica bruscolini!
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 09 Mar 2007 :  08:43:28  Show Profile  Reply with Quote
Io Storia Romana l'ho seguita alla Sapienza con Vitucci studiando i testi di Mazzarino...
S. Agata dei Goti è stata la mia Tesi di Laurea in Archeologia Cristiana. Tempi eccellenti per me... era il 1998!
Ce
Go to Top of Page

n/a
deleted

51 Posts

Posted - 10 Mar 2007 :  10:11:28  Show Profile  Reply with Quote
devo dire che l'ho letto con molto interesse e grazie
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 17 Mar 2007 :  18:14:41  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Cinzia!
Ce
Mi devo correggere la data che ho digitato al post new reply è errata: non era il 1998 bensì il 1989!


Alcuni dicono che quando è detta, la parola muore.
Io dico invece che proprio quel giorno comincia a vivere.
(Emily Dickinson)
Go to Top of Page

Pier
Autore

Guatemala
563 Posts

Posted - 17 Mar 2007 :  18:48:42  Show Profile  Reply with Quote
Una laurea in archeologia. Cavolo...!!!! Sei una che ti piace scavare... profondo...
Ciao Ce.
Pier

Il marinaio spiegò le vele al vento.... ma il vento non capì.
(autore sconosciuto..)
Go to Top of Page

n/a
deleted

1418 Posts

Posted - 28 Mar 2007 :  10:58:05  Show Profile  Reply with Quote
Cecì io ho le gambe corte, arrivo sempre ultimo, ma che ce posso fà?
Però arrivo...e cacchio, venire a spasso con te non ci si annoia davvero.

Legend

______
Padoa Schioppa dice che si dovrebbero pagare le tasse con un sorriso.
Io ci ho provato,
ma loro volevano i soldi, altro che sorrisi!

Edited by - n/a on 28 Mar 2007 10:58:40
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 30 Mar 2007 :  18:54:55  Show Profile  Reply with Quote
GRAZIE!

Ce
Go to Top of Page

n/a
deleted

3757 Posts

Posted - 07 Apr 2007 :  10:26:50  Show Profile  Reply with Quote
si me la devo stampare, posso vero?? smack



"DEVI IMPARARE A RINUNCIARE ALLA TUA VOLONTA' IN MOLTE COSE SE VUOI ESSERE IN PACE E IN ARMONIA CON GLI ALTRI" Thomas A' Kempis
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
I FORUM DI MILLESTORIE © MILLESTORIE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05