I FORUM DI MILLESTORIE
I FORUM DI MILLESTORIE
Home | Profilo | Registrazione | Pubblicazioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Dimenticata la tua Password?

 All Forums
 le PAROLE, le IMMAGINI, i SUONI per dirlo
 ROMANZI E SAGGI
 Romanzo: "I Melangoli"
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 09 Jan 2006 :  10:58:28  Show Profile  Reply with Quote
I Melangoli

di Ce lia

Roma

Ogni passo è un'impronta,
ogni ombra un riflesso.

Capita senza tregua
di avvertire le voci e i sospiri
di chi è vissuto qui
in un tempo qualunque.

Ognuno è rimasto
come le pietre da sempre riusate
a ricomporre i palazzi e le case.

Cambiano solo i nomi e le lingue
ma ci sono tracce continue ovunque
da rincorrere cercando di capire.

Cecilia
Cartocci



1.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=60
2.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=80
3.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=109
4.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=131
5.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=133
6.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=161
7.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=164
8.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=187
9/10.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=227
11.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=246
12.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=257
13.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=287
14.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=364
15.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=374
16.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=422
17.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=453
18.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=503
19.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=530
20.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=579
21.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=665
22.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=741
23.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=770
24.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=810
25.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=848
26.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=906
27.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=938
28.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=971
29.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1029
30.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1114
30Bis.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1182
31.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1214
32.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1381
33.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1488
34.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1983
35.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2426
36.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2576
37.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2658
38.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=2766
39.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3031
39Bis.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3032
40.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3137
41.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3196
42.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3249
43.http://www.millestorie.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=3397









I MELANGOLI

PERSONAGGI


Porfirio (incisore del IV sec.)
Numisia (sua moglie)
Cimbro (suo amasio)
Statorio (padre di Cimbro)
Sufva (giovane cristiana)
Matteo (archeologo)
Martina (archeologa)
Laura (allieva del prof. Pascaso)
Anna (archeologa)
Giulia Nemma (professoressa d’archeologia e direttrice dello scavo)
Riccardo Pascaso (professore d’epigrafia)
Berto (artigiano del IX sec.)
Giovanna (anziana sposa di Berto)
Paolo e Andrea (scalpellini del XV sec.)





I
Die 14 intrante mense aprilis (A.D. 336)

La strada non era lunga; luce non ce n'era per niente, non circolava nessuno… l'orario che avevo scelto era perfetto. Però era faticoso trasportare Numisia tra le braccia come se fosse svenuta. Più faticoso era stato trasportare quella lastra che avevo inciso mesi fa…Sotto un melangolo, lì dove la strada non c'è più ed è tutto sconnesso, vicino a quel grosso muro. Lì ci puoi trovare di tutto e nessuno si accorge che c'è un pezzo di pietra in più. Tanto, pure se ci sono incise sopra parole molto chiare, nessuno ci capisce niente perché nessuno sa leggere. Quasi. Solo i figli dei patrizi vanno a scuola e imparano; hanno le loro tavolette coperte di cera e le bacchette di legno per inciderci sopra; poi si raschia via tutto e si ricomincia. Eppure non solo loro sono capaci. Anche chi deve indispensabilmente appuntare conti e somme, qualche commerciante, ad esempio, impara ad usare i numeri, a leggerli e scriverli e, soprattutto, a comprendere quello che legge. Si può pure pensare agli scalpellini, ma per incidere lastre di marmo in realtà non c'è bisogno di capire cosa stai scrivendo: viene il tizio che ha bisogno del tuo lavoro, ti lascia scritto quello che devi copiare e tu lo incidi. Qualche volta ti dimentichi un pezzo di testo e così lo inserisci tra due righe; l'importante è che ti siano indicate per bene le righe.
Non così è andata a me. Io nella bottega da marmorario ci sto da sempre, così è stato per mio padre, per mio nonno, e così sarebbe stato per i miei figli se non fossero morti entrambi a distanza di pochi giorni, quest'inverno.
Non so perché ma ho imparato ben presto a comprendere quegli strani segni e a saperli utilizzare. C'era sempre un via vai di clienti a bottega: chi voleva un'epigrafe per una tomba, chi un'iscrizione col cursus honoris, chi una lastra incisa da mettere nei pressi della sepoltura di un giudeo morto ammazzato qui a Roma, a me sconosciuto ma evidentemente noto ad altri…succedeva pure questo, ultimamente.
Così ho imparato a leggere. Qualcuno al negozio, incuriosito dalle mie capacità, si divertiva ad interrogarmi e io rispondevo esattamente. Scrivere l'ho sperimentato davanti alla bottega: con un bastone segnavo sulla terra battuta lettere, numeri o i simboli che ormai sapevo riconoscere. Con una spazzolata di saggina i segni scomparivano e io potevo ricominciare, un po' come i patrizi con le loro tavolette incerate, penso adesso.
Ma la fortuna di aver trovato tutto quel denaro nella scarsella caduta a quel vecchio morto di un colpo nella mia bottega, non me la sono lasciata scappare. Tutti i clienti erano intorno a quell'uomo, nessuno controllava i miei movimenti, c'era solo da dare una spinta col piede alla borsa verso il tavolo. Lì sotto è rimasta fin quando non ho avuto il campo libero per nasconderla meglio.
C'erano aurei, monete d'argento, qualche pietra preziosa, vaghi di perle. Non occupavano molto spazio. Dovevo decidermi se nasconderli o riconsegnarli alla famiglia del defunto. Quella famiglia era molto ricca, a giudicare dall'abbigliamento e dall'ordinazione che il vecchio stava per fare alla mia officina. Chiedeva di incidere, in bei caratteri capitali, sul marmo più costoso da reperire, una lunghissima sfilza di sue onorificenze, d’imprese, di donazioni. Finché è rimasto in vita non ha fatto altro che elencare senza darmi il testo da incidere né richiedermi l'importo del lavoro che voleva svolgessi. Ora i suoi averi erano tutti nella mia bottega, sotto il tavolino su cui mi appunto le ordinazioni più dettagliate.
Con quelle ricchezze avrei cambiato del tutto la mia vita: avrei comprato una casa in un quartiere elegante, avrei venduto l'officina, avrei mandato a scuola i bambini, avrei trattato mia moglie come una vera matrona, avrei comprato schiavi…
A sera però, salite le scale per rientrare a casa, non ho avuto voglia di raccontare a Numisia altro che c'era stata giù a bottega la morte di un potenziale cliente, senza menzionare la sua ricchezza caduta con la borsa e ben presto occultata da me. Lei mi è sembrata interessarsi solo della perdita di un'ordinazione; se quello era morto significava che la sua vita doveva finire quel giorno. Non così l'ha pensata qualche mese dopo, quando sono morti di peste i nostri due unici figli.
Numisia l'ho conosciuta a Porto, dove arrivano i marmi indispensabili per il mio lavoro e dove quindi devo spesso andare. Ci siamo sposati, io ho rilevato il negozio-officina da mio padre, sono nati i due bambini ma lei è stata perennemente scontenta. Forse delle nostre finanze, anche se poveri non siamo. Si è pentita continuamente di essersi trasferita in città, lontana dai suoi parenti, dai commerci del padre e dei fratelli…
Dirle che ero entrato in possesso di tanta ricchezza non mi è sembrata la cosa giusta da fare. Avrebbe iniziato a fare i suoi progetti pretenziosi, a dirlo alle sorelle, alle amiche. Magari avrebbe ricominciato pure a cantare, come quando era ragazza e lo faceva sempre su note alte e a voce spiegata, forse perché era allegra; poi però aveva cominciato a farlo in modo diverso, magari per semplice nervosismo, oppure per noia o depressione e così le sue canzoni si erano si erano trasformate in motivi dai toni cupi e strazianti. Io non ci ho mai perso tempo a comprenderla.
Invece adesso, a pensarci bene, volevo che tutto quello che avevo avuto la fortuna di trovare fosse soltanto roba mia.
Così, ragionando febbrilmente, ho individuato il luogo in cui riporre al momento il tesoro: nella cassetta degli attrezzi di cui mi servivo per incidere lettere sulle lastre commissionate; i lavoranti che scolpivano le figurazioni eventualmente richieste avevano i loro attrezzi da un'altra parte.





Edited by - memius on 12 Dec 2006 19:51:22

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 09 Jan 2006 :  13:36:04  Show Profile  Reply with Quote
Nessun commento?
Go to Top of Page

n/a
deleted

6865 Posts

Posted - 09 Jan 2006 :  16:36:00  Show Profile  Reply with Quote


Eccomi, ho finalmente trovato il momento giusto per leggere.
Ce, che dirti, posso solo sottoscrivere le parole di Giada.
Un libro tante volte già alla prima pagina ci svela il tocco
magico dello scrittore. E tu, questo tocco magico, ce l'hai Ce.
Spero, come Giada, che presto posterai altri capitoli che aspetterò
con impazienza di poter leggere.
Bello che hai iniziato a viziarci di nuovo!


Don’t worry ~ be happy !
Go to Top of Page

sergio zanoletti
Gestore

1050 Posts

Posted - 15 Jan 2006 :  20:47:43  Show Profile  Reply with Quote
Coinvolgente, ben scritto e intrigante sin dall'inizio;
Piano, piano proverò a leggerlo tutto...
Un abbraccio
Go to Top of Page

n/a
deleted

11813 Posts

Posted - 23 Jan 2006 :  20:59:54  Show Profile  Reply with Quote
anch'io ho cominciato a leggere questa meraviglia...sei bravissima...saltare da un tempo all'altro...i mie complimenti
:)
Go to Top of Page

memius
Autore

682 Posts

Posted - 08 Feb 2006 :  17:10:16  Show Profile  Reply with Quote
Ho appena iniziato a tuffarmi nell'anno 336...
Inizio l'avventura ehehe

www.memius.splinder.com
[_I_N_D_A_S_T_R_I_A_]
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 11 May 2006 :  12:32:09  Show Profile  Reply with Quote
.

Il sentimento, la tenerezza,la facile eccitabilità delle vibrazioni spirituali,
ecco in fondo la mia dote con la quale devo far fronte alla vita.
(H. Hesse)
Go to Top of Page

n/a
deleted

1418 Posts

Posted - 24 Sep 2006 :  06:46:55  Show Profile  Reply with Quote
In te c'è anche qualcosa di più che, detta senza troppi fronzoli, io chiamo bravura.
Cecì ero rimasto vergognosamente indietro, ma sto recuperando.

======================================°°°======================================
Se le brave ragazze vanno in paradiso, le cattive ragazze vanno dappertuto.
Oriana Fallaci

Edited by - n/a on 24 Sep 2006 06:49:12
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 01 Oct 2006 :  09:29:14  Show Profile  Reply with Quote
GRAZIE LEGEND!
Ce
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 12 Oct 2006 :  10:35:23  Show Profile  Reply with Quote
Secondo voi è un romanzo interessante?
Ce


Il sentimento, la tenerezza,la facile eccitabilità delle vibrazioni spirituali,
ecco in fondo la mia dote con la quale devo far fronte alla vita.
(H. Hesse)

Edited by - Ce lia on 03 Nov 2006 10:29:27
Go to Top of Page

n/a
deleted

6865 Posts

Posted - 03 Nov 2006 :  15:53:03  Show Profile  Reply with Quote

Secondo me sì Ce lia. Lo avessi trovato in libreria lo avrei
comprato sicuramente.


La donna ha l'età del cuore ~ l'uomo quello del giudizio...


Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 04 Nov 2006 :  09:08:28  Show Profile  Reply with Quote
Nonn@, è quello che sto provando a fare...speriamo bene!
Ce
Go to Top of Page

n/a
deleted

6865 Posts

Posted - 04 Nov 2006 :  16:04:27  Show Profile  Reply with Quote

E brava Celia!! Spero che ci riuscirai e nel frattempo tengo le dita incrociate


La donna ha l'età del cuore ~ l'uomo quello del giudizio...


Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 07 Nov 2006 :  08:12:46  Show Profile  Reply with Quote
Grazie dell'incoraggiamento...
Ce

Il sentimento, la tenerezza,la facile eccitabilità delle vibrazioni spirituali,
ecco in fondo la mia dote con la quale devo far fronte alla vita.
(H. Hesse)
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 10 Dec 2006 :  19:14:12  Show Profile  Reply with Quote
ciao a tutti!

Il sentimento, la tenerezza,la facile eccitabilità delle vibrazioni spirituali,
ecco in fondo la mia dote con la quale devo far fronte alla vita.
(H. Hesse)
Go to Top of Page

memius
Autore

682 Posts

Posted - 12 Dec 2006 :  19:53:26  Show Profile  Reply with Quote
Questo Romanzo lo potete trovare sulla Home Page.

Nella sezione E.book

e già, nascono i - MilleEbook -

gli e.book di Millestorie, per una migliore lettura e perchè no, anche Stampa.

Ciauz
(Il Bibliotecario Pazzo)


Go to Top of Page

sergio
Autore

Italy
895 Posts

Posted - 15 Dec 2006 :  15:25:47  Show Profile  Reply with Quote
io l'ho letto già tutto e conosci il mio giudizio...

Ciao
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 10 Jan 2007 :  10:39:04  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Sergio!
Go to Top of Page

Ce lia
Autore

2770 Posts

Posted - 06 Feb 2007 :  08:36:05  Show Profile  Reply with Quote
.
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
I FORUM DI MILLESTORIE © MILLESTORIE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05