I FORUM DI MILLESTORIE
I FORUM DI MILLESTORIE
Home | Profilo | Registrazione | Pubblicazioni attive | Utenti | Cerca | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Dimenticata la tua Password?

 All Forums
 le PAROLE, le IMMAGINI, i SUONI per dirlo
 LIBRI
 Martin Eden
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

robinia
Autore

Italy
385 Posts

Posted - 10 Dec 2006 :  10:27:25  Show Profile  Reply with Quote
Martin Eden di J.London

Questo è il capolavolo per eccellenza.
Il protagonista è un semplice marinaio rozzo ed incolto, che viene in contatto con l'ambiente della piccola borghesia e si innamora perdutamente di una ragazza.
Riconoscendo il dislivello culturale tra lui , la ragazza e il suo ambiente, decide di evolversi.
Studia come un forsennato e inizia a scrivere racconti, articoli, poesie, libri, sempre alla ricerca della perfezione.
Si trova però in una situazione terribile, perchè le sue opere non vegono accettate da nessuno, è più povero che mai, e non riesce a raggiungere le mete economiche che si era prefisso per potere sposare la ragazza.
Il dramma più atroce ora è che, anche volendo rientrare nella sua classe sociale, non lo può fare. Ora lui è diverso, con i vecchi amici non ha più nulla in comune; i vecchi amici non possono più essere tali.
Ha perso dunque il suo ambiente, ma non è accolto in quello nuovo.
Quando decide di rassegnarsi tornare ad imbarcarsi, i suoi lavori cominciano ad essere pubblicati e diventa ricco. Tutte le porte della borghesia che prima gli venivano sbattute in faccia, ora gli si aprono, viene invitato da tutti e tutti gli fanno la corte, l'ipocrisia dell'ambienta è eclatante.
A questo punto il protagonista è più disperato che mai, perchè si rende conto della falsità della classe sociale cui aveva tanto aspirato e soprattutto capisce che con la sua faticosa evoluzione culturale, l'aveva addirittura superata, avendo conquistato il proprio sapere ed crescita morale per il piacere di farlo e non per convenienza di facciata.
Fuori da qualunque nido, gli rimane il suicidio.
Si getta in mare da una nave durante un viaggio e muore.
Sembra che questo libro sia stato scritto in quindici giorni mentre London era in viaggio sul suo yacht.
In realtà è la sua stessa biografia, fin troppo riconoscibile ed anche il suicidio sarà la scelta estrema messa in atto qualche anno più tardi da London.
A bordo del suo yacht si ucciderà con un overdose di morfina. Robinia




n/a
deleted

5178 Posts

Posted - 10 Dec 2006 :  12:40:27  Show Profile  Reply with Quote
Queta trama è tra le mie preferiti... forse non originalissima, ma sempre d'attualità... specie per le sfumatura che sa far emergere!

---------------------------------------------
"Sogno che accompagna il cammino di ogni stella"
(susysusy)
Go to Top of Page

camilla lopez
Autore

2160 Posts

Posted - 11 Dec 2006 :  10:03:06  Show Profile  Reply with Quote
concordo con robinia.
uno dei migliori libri mai letti e london uno dei più grandi uomini mai esistiti.
Go to Top of Page

susysusy
Autore

Italy
3522 Posts

Posted - 11 Dec 2006 :  10:42:16  Show Profile  Reply with Quote
La scrittura di London è appasionante, la trama come già detto non è delle più originali ma rende bene nell'insieme. Brava Robinia per averlo proposto
un abbraccio da susy
Go to Top of Page

othila
Autore

Italy
2522 Posts

Posted - 11 Dec 2006 :  13:21:22  Show Profile  Reply with Quote
...E' uno dei libri di London che, letto da ragazzina, riprendo spesso in mano, e ogni volta vi trovo qualcosa di nuovo..
Purtroppo il nome di questo scrittore è molto legato a libri (bellissimi) come "Il richiamo della foresta" o "Zanna bianca", ma i suoi "La valle della luna" o "In strada", e lo stesso "Martin Eden" sono dei capolavori dove London mettwe molto di autobiografico, con quelle scenografie rozze e quel sopravvivere di gente del porto.
Un autore che amo profondamente.
Per quanto riguarda la sua morte, non è poi così chiara. La versione dell'overdose è una delle tante.


*othi*

*°°°*°°°*°°°*°°°*
"Ruscello di flauto
è l'anima,
che scioglie la luna
in gemiti di neve."
Axel
Go to Top of Page

camilla lopez
Autore

2160 Posts

Posted - 11 Dec 2006 :  13:30:29  Show Profile  Reply with Quote
e il viaggiatore tra le stelle (una cosa così) l'avete letto?
è splendido.
Go to Top of Page

othila
Autore

Italy
2522 Posts

Posted - 11 Dec 2006 :  13:34:49  Show Profile  Reply with Quote

..E "memorie di un bevitore"?

*othi*

*°°°*°°°*°°°*°°°*
"Ruscello di flauto
è l'anima,
che scioglie la luna
in gemiti di neve."
Axel
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
I FORUM DI MILLESTORIE © MILLESTORIE Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.05